fbpx
skip to Main Content
info@busturistici.com | segreteria@busturistici.com | presidente@busturistici.com

Arrivano ulteriori istruzioni dall’INPS per l’esonero contributivo nelle imprese che non hanno utilizzato la seconda tranche di cassa integrazione con causale Covid: riguardano le aziende private che hanno dipendenti iscritti alla Gestione pubblica. Si tratta dell’esonero dai versamenti per quattro mesi (da settembre a dicembre 2020) a favore delle imprese che non hanno chiesto nuovi trattamenti di cassa Covid introdotti dal decreto Agosto dopo avere utilizzato l’ammortizzatore nei precedenti mesi di maggio e giugno.

L’agevolazione è prevista dall’articolo 3 del dl 104/2020, esclusivamente per i datori di lavoro privati, con esclusione del settore agricolo. L’INPS aveva già fornito le prime istruzioni con la circolare 105/2020 nello scorso mese di settembre e con successivo messaggio 4254/2020 in novembre. Ora, con messaggio 30/2021, fornisce nuove indicazioni operative per i datori di lavoro che hanno lavoratori iscritti alla Gestione pubblica.

Si tratta di datori di lavoro ai quali è stato assegnato il codice autorizzativo “2Q”, i quali dovranno esporre i dati relativi all’utilizzo dell’esonero contributivo nel flusso Uniemens, sezione ListaPosPA, valorizzando, secondo le consuete modalità, l’elemento <Imponibile> e l’elemento <Contributo> della Gestione pensionistica, indicando in quest’ultimo la contribuzione piena calcolata sull’imponibile pensionistico del mese.

Il messaggio completo con l’elenco dei beneficiari è disponibile al seguente link: https://servizi2.inps.it/Servizi/CircMessStd/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualUrl=%2fMessaggi%2fMessaggio%20numero%2030%20del%2005-01-2021.htm

Back To Top