fbpx
skip to Main Content
info@busturistici.com

In data 26 giugno è stata divulgata dalla Regione Emilia-Romagna nuova ordinanza n.120 che stabilisce nuove misure per il trasporto persone. Fra le più significative segnaliamo quanto presente all’allegato 1 della suddetta ordinanza:

– deve essere garantita un’adeguata informazione al personale addetto e deve essere prevista una comunicazione all’utenza, facilmente accessibile, comprensibile, chiara ed efficace relativa alle misure igienico-comportamentali e richiamando il divieto di usare il trasporto pubblico in presenza di segni/sintomi di infezioni respiratorie acute (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria).

– garantire entrata e uscita dal mezzo separate, o attraverso percorsi dedicati o attraverso soluzioni organizzative equivalenti; – tutti i passeggeri devono utilizzare dispositivi di protezione delle vie respiratorie (es. mascherina chirurgica, mascherina di comunità) all’interno dei mezzi;

– Nel rispetto delle misure di cui sopra, è consentita l’occupazione del 100% dei posti a sedere, per i quali il mezzo è omologato, in deroga all’obbligo di distanziamento interpersonale di almeno 1 metro e al coefficiente di riempimento dei mezzi fissato dal DPCM 11.06.2020

Le presenti misure si applicano al trasporto pubblico regionale/locale di linea ferroviario, automobilistico extraurbano, nonché trasporto pubblico non di linea e servizi autorizzati (taxi, noleggio con conducente, autobus a fini turistici, inclusi i servizi atipici e il noleggio con/senza conducente).

Il testo completo dell’ordinanza è disponibile al seguente link: https://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/trasporti-nuova-ordinanza-dal-26-giugno-i-posti-a-sedere-su-bus-e-treni-regionali-e-locali-possono-essere-occupati-al-100-resta-obbligatorio-luso-della-mascherina-a-bordo/ordinanza-25-giugno-2020-decreto-n-120_2020.pdf

Di particolare interesse è la possibilità di procedere al riempimento totale dei posti a sedere diversamente da quanto indicato dal precedente DPCM. Poiché la tendenza attuale è quella di procedere via via ad un riempimento sempre maggiore del veicolo, non sono da escludere nuove ordinanze anche da parte di altre Regioni in tempi brevi, nonché nuove modifiche delle linee guida nazionali.

Back To Top