fbpx
skip to Main Content
info@busturistici.com | segreteria@busturistici.com | presidente@busturistici.com

Come anticipato con la newsletter del 10 dicembre scorso, dal 1° gennaio 2021 in Francia vige l’obbligo di installazione su tutti i veicoli con peso superiore a 3,5 tonnellate, bus compresi, di una specifica segnaletica che individui i cosiddetti angoli ciechi. In questo modo gli utenti più fragili delle strade (pedoni, ciclisti, motociclisti), sono consapevoli che se si trovano in determinati punti intorno al veicolo, il conducente non può vederli.
In data 5 gennaio, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale francese la normativa che individua le disposizioni tecniche per la produzione e l’apposizione della segnaletica sui veicoli.
Tale segnaletica può essere acquistata presso aziende produttrici o, in alternativa, prodotta direttamente dalle aziende interessate.
Al seguente link è possibile visualizzare il testo integrale del decreto, in lingua francese: clicca QUI.
Come visibile nella terza pagina del decreto, si tratta di adesivi di 25 cm di altezza e 17 cm di larghezza che riportano la dicitura “ANGOLI MORTI”.

All’articolo 1 del decreto si specifica che i veicoli già dotati prima del 31 marzo 2021 di dispositivi destinati a segnalare la presenza di angoli ciechi sui lati e sul retro non conformi al modello riportato nell’allegato, sono considerati conformi alle disposizioni del decreto per un periodo transitorio di dodici mesi dalla pubblicazione dello stesso.
Nello stesso articolo si specifica che i veicoli, in particolare quelli stranieri, che portano ai lati e nella parte posteriore dispositivi destinati alla segnalazione di punti ciechi in applicazione della legislazione di un altro Stato membro dell’Unione Europea, sono considerati conformi alle disposizioni del presente decreto.

Modalità di posizionamento della segnaletica:
La segnaletica può essere attaccata al veicolo mediante incollaggio o rivettatura o qualsiasi altro mezzo di fissaggio alla carrozzeria, e deve essere posta sui lati e sul retro.
Negli autoveicoli (camion, trattori e autobus) la segnaletica deve trovarsi sul retro ad un’altezza compresa tra 0,90 e 1,50 metri da terra e su entrambi i lati nel primo metro davanti del veicolo, escluse le superfici vetrate, sempre ad una altezza compresa tra 0,90 e 1,50 metri da terra.
Sui semirimorchi la segnaletica deve essere posizionata, a sinistra e a destra, entro il primo metro dietro il perno di attacco del veicolo e ad un’altezza compresa tra 0,90 e 1,50 metri da terra,
Nel caso di rimorchi la segnaletica deve trovarsi entro il primo metro dalla parte anteriore della carrozzeria del veicolo, a sinistra e a destra, e ad un’altezza compresa tra 0,90 e 1,50 metri dal suolo.
In ogni caso, la segnaletica dovrà essere posizionata in modo da non ridurre la visibilità di targhe o simili presenti sul veicolo così come il campo di visibilità del conducente.

Le sanzioni previste per chi non rispetta l’obbligo partono da € 135.

I referenti all’interno del nostro studio per fornire chiarimenti al riguardo sono Elena e Giacomo dei quali riportiamo di seguito i relativi contatti Skype:

elena.finaxitsrl
giacomo.finaxitsrl

Back To Top