fbpx
skip to Main Content
info@busturistici.com | segreteria@busturistici.com | presidente@busturistici.com

A seguito di nostra newsletter di questa mattina, con la presente vi informiamo che è stato pubblicato il testo ufficiale del DPCM 13 ottobre 2020 con i relativi allegati contenenti le linee guida.

Per quanto riguarda il trasporto NCC occasionale di passeggeri a mezzo autobus le linee guida sono rimaste invariate. Riportiamo di seguito il testo integrale:

Per i servizi con autobus non di linea (NCC) e autorizzati (linee commerciali) a media e lunga percorrenza, ferme restando le regole già prevista circa la verticalizzazione delle sedute, il ricambio dell’aria etc, è possibile la deroga al distanziamento interpersonale di un metro purché:

 siano previsti sedili singoli in verticale con schienale alto da contenere il capo del passeggero;
 l’utilizzo di sedili attigui sia limitato esclusivamente all’occupazione da parte di passeggeri che siano conviventi nella stessa unità abitativa, nonché tra i congiunti e le persone che intrattengono rapporti interpersonali stabili, previa autodichiarazione della sussistenza del predetta qualità al momento dell’utilizzazione del mezzo di trasporto.( si riportano alcuni esempi: coniuge, parenti e affini in linea retta e collaterale non conviventi ma con stabile frequentazione; persone, non legate da vincolo di parentela, di affinità o di coniugio, che condividono abitualmente gli stessi luoghi)
 deve essere sempre esclusa la possibilità di utilizzazione dei sedili contrapposti vis a vis(c.d. faccia a faccia) nel caso in cui non sia possibile garantire permanentemente la distanza interpersonale di almeno un metro sotto la responsabilità del gestore; nel caso in cui vi sia la distanza prescritta nei sedili contrapposti, dovrà essere, comunque, nel corso del viaggio comunicato l’obbligo delrispetto di tale prescrizione; resta, comunque, ferma la possibilità di derogare a tale regola nel caso in cui sussistano le condizioni di cui al punto precedente;
 sia prevista la misurazione della temperatura per gli utenti prima della salita a bordo del veicolo;
 non sia consentito viaggiare in piedi;
 per i viaggi di lunga percorrenza sia garantito l’utilizzo di una mascherina chirurgica per la protezione del naso e della bocca per una durata massima di utilizzo non superiore alle quattro ore, prevedendone la sostituzione per periodi superiori;
 ciascun passeggero rilasci, al momento dell’acquisto del biglietto, specifica autocertificazione in cui attesta: (i) di non essere affetto da COVID−19 o di non essere stato sottoposto a periodo di quarantena obbligatoria di almeno 14 giorni; (ii) non accusare sintomi riconducibili al COVID−19 quali, a titolo esemplificativo, temperatura corporea superiore a 37,5°C, tosse, raffreddore e di non aver avuto contatti con persona affetta da COVID−19 negli ultimi 14 giorni; (iii) l’impegno a rinunciare al viaggio e a informare l’Autorità sanitaria competente nell’ipotesi in cui qualsiasi dei predetti sintomi emergesse prima del viaggio o si verificasse entro otto giorni dall’arrivo a destinazione de servizio utilizzato.

Siano evitati assembramenti in fase di salita e di discesa dai mezzi, evitando peraltro il più possibile i movimenti all’interno del mezzo stesso.

Anche per quanto riguarda il trasporto pubblico locale e il trasporto scolastico dedicato rimangono valide le medesime indicazioni che prevedono per entrambi un indice di riempimento pari all’80% (con deroga fino al 100% per 15 minuti relativamente al trasporto scolastico).

Come avvenuto per i precedenti DPCM, con ogni probabilità nei prossimi giorni seguiranno ordinanze regionali le quali integreranno, a livello di ogni singola Regione, ulteriori disposizioni. Poiché il recente decreto del 7 ottobre ha stabilito che ogni Giunta potrà emanare solamente misure più restrittive rispetto a quelle disposte dal DPCM, la capacità di riempimento del mezzo a cui occorrerà rifarsi sarà esclusivamente quella prevista dall’ultimo DPCM (a meno di eventuali misure regionali più restrittive, e a meno di specifiche disposizioni più ampliative in accordo con il Ministero della Salute)

Segnaliamo inoltre l’articolo 1, comma 6/S, che sospende le gite didattiche e i viaggi di istruzione programmate da istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.

Le disposizioni del DPCM e dei relativi allegati hanno efficacia dal 14 ottobre al 13 novembre 2020 e sono disponibili sul sito del Governo al link di seguito: http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-il-presidente-conte-firma-il-dpcm-del-13-ottobre/15385

Per tutti i chiarimenti del caso e per ulteriori approfondimenti potete contattare i referenti Giacomo Battistini e Alessandro Ticchi di cui riportiamo i contatti Skype:

alessandro.finaxitsrl

giacomo.finaxitsrl

Back To Top