22 Marzo 2022

Dl Ucraina-bis – Taglio accise sui carburanti


Condividi sui social

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo del decreto legge contenente misure urgenti per contrastare
gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina. Accolte le istanze dell’associazione per ridurre
le accise sulla benzina e sul gasolio impiegato come carburante per autotrazione.

È atteso a breve l’inizio dell’iter parlamentare di conversione del decreto-legge 21 marzo 2022, n.
21, che reca misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina. Il
governo ha accolto le numerose sollecitazioni pervenute per contrastare il caro benzina ed ha
stabilito all’articolo 1 del provvedimento la riduzione delle accise sulla benzina e sul gasolio
impiegato come carburante per autotrazione di 25 centesimi di euro al litro per un periodo di 30
giorni dalla data di entrata in vigore del provvedimento (ossia fino al 21 aprile).
Pertanto, in considerazione degli effetti economici derivanti dall’eccezionale incremento dei prezzi
dei prodotti energetici, le aliquote di accisa sulla benzina e sul gasolio impiegato come carburante
sono rideterminate nelle seguenti misure:
a) benzina: 478,40 euro per 1000 litri;
b) olio da gas o gasolio usato come carburante: 367,40 euro per 1000 litri.